Archivio per la categoria ‘Senza categoria’

La mano sinistra di Satana

Pubblicato: 7 aprile 2012 in Senza categoria

La mano sinistra di Satana

Londra, 1888. Un uomo ha il potere di vedere efferati delitti del passato. Wilfred Gayborg è infatti un investigatore diverso da tutti gli altri. È uno psicometrista capace di “vedere” la storia di un’arma del delitto stringendola tra le mani. Tutti a Scotland Yard lo guardano con sospetto per le sue azzardate tecniche d’indagine, che si muovono nella zona d’ombra tra scienza e magia. Eppure Gayborg, grazie alle sue inquietanti scoperte, che risolvono sorprendentemente casi di efferati omicidi, occupa le pagine dei quotidiani. È un uomo dal passato tragico, segnato dalla morte, un’anima che vive nell’ombra, non concede nulla ai sentimenti e si mischia solo con le prostitute che popolano le vie della Londra notturna e più povera. Proprio quelle prostitute su cui si sta accanendo un misterioso serial killer, che la cronaca ha ribattezzato col nome di Jack lo Squartatore. E quando le vittime nei vicoli bui di Whitechapel cominciano ad aumentare, perfino i più scettici si convincono che Gayborg sia l’unico in grado di far luce sull’identità dello spietato assassino. Ma Gayborg deve fare presto, perché l’ombra di Jack si sta avvicinando pericolosamente all’unica donna che lui abbia mai amato…

Annunci

Vigiles in Tenebris

Pubblicato: 15 giugno 2011 in Senza categoria

Benvenuti nel mio blog!

Un luogo altro dove i veri padroni di casa sono manipolatori di metalli, aruspici, veggenti e negromanti…

Ma anche vampiri musulmani nati in Terrasanta…

E preti esorcisti capaci di scovare nel web gli accoliti di Lucifero per combatterli con virus purificatori e l’aiuto di qualche gatto che ronfa come un modem…

Insomma l’universo multiforme, sincopato e a volte schizofrenico creato dalla fantasia di uno scrittore, sceneggiatore e cartoonist che ha preso in ostaggio la realtà quotidiana solo per adattarla al cammino alle sue azzardate visioni. Se volete accompagnarmi su questo sentiero ricordate comunque di restare sempre vigiles in tenebris…